Locomotiva Germania

Dovremmo interrogarci sul perché la Germania, nonostante non abbia un costo del lavoro inferiore a quello italiano e, comunque, certamente superiore a quello della Cina o degli altri paesi emergenti, viva un momento economico tanto positivo.

Su base annua, la crescita del Pil del secondo trimestre è stata del 4,1% e, in base al dato corretto per i giorni lavorativi, del 3,7%. Dai dettagli del rapporto dell’istituto statistico di Wiesbaden emerge che a trainare la crescita del Pil tedesco sono stati soprattutto le esportazioni con un un +8,2% e gli investimenti con un +4,4%.

Che cosa hanno di più gli imprenditori tedeschi rispetto agli italiani? Forse soltanto la fiducia che io vedo, il piccolo imprenditore italiano sta perdendo o ha già perso.

Abbiamo bisogno di riforme strutturali, una revisione della pressione fiscale, la revisione degli oneri sociali, il migliormaneto dell’accesso al credito.

Ce la faremo?

Leggi la notizia su ANSA