Presentato al RC Trieste Nord il Progetto H2O

Martedì 19 aprile, assieme ad Elena Gianello, Presidente di Calicanto Onlus, ho avuto l’opportunità di presentare il Progetto H2O presso il Rotary Club Trieste Nord.
E’ stata una bella serata tra vecchi amici, infatti nel 2006, come referente del mio Club Monfalcone-Grado, avevo portato a compimento assieme a loro un bellissimo service a favore di una missione italiana, situata in un altipiano semidesertico, nel Nord Ovest del Kenya. In quella occasione avevamo progettato e finanziato la costruzione di diversi invasi per la raccolta di acqua piovana e la sua distribuzione in agricoltura. Alla fine, per il controllo dell’opera compiuta, avevamo visitato quelle terre, in un viaggio che per me è stato veramente memorabile, nel corso del quale abbiamo saldato un bel sentimento di amicizia che dura ancora oggi.Mercoledì, la serata era già stata programmata con la relatrice Jasna Legisa, ma il Presidente Mario Costa e gli amici triestini, hanno voluto comunque averci con loro per presentare questa iniziativa che sta sollevando parecchio interesse.
Elena ha brevemente ripercorso le tappe che hanno portato Calicanto ad essere un’associazione attivissima nell’integrazione di ragazzi disabili e ragazzi normodotati, attraverso lo sport e la musica, grazie a numerosi progetti sociali.
Il suo entusiasmo che ti travolge come un fiume in piena, ha catalizzato l’attenzione di tutti i presenti.

Io ho spiegato il progetto, messo in atto allo scopo di raccogliere fondi a favore di Calicanto, partecipando ad una prossima gara di Triathlon e avvalendomi del sistema della Rete del dono. L’obiettivo è quello di partecipare ad una gara di triathlon e di concluderla, possibilmente vivo.
I soci presenti hanno dimostrato molto entusiasmo e molto interesse per questo progetto e speriamo che nei prossimi giorni dimostrino la propria sensibilità, attraverso una donazione al progetto e, conseguentemente alla Calicanto che utilizzerà, come abbiamo già scritto più volte in altri post di questo Blog, i fondi raccolti per le sue attività istituzionali a favore di ragazzi disabili, nel corso dei programmi dell’estate 2016.

Se vuoi donare anche tu, clicca qui