Dieta del minestrone

Con questa serie di post, vediamo di illustrare le caratteristiche delle diete più famose al mondo, cercando di individuare i pro e i contro di ognuna di esse.
La dieta del minestrone venne concepita come dieta di breve durata, per i pazienti obesi cardiopatici in attesa di essere operati.
Questa dieta molto particolare, prevede un consumo quotidiano di minestrone, per il quale, però, non esiste una ricetta, ma la sua realizzazione è lasciata alla fantasia personale. Pertanto può variare notevolmente in termini di apporto nutrizionale.
Esiste la versione più drastica di questa dieta che prevede il consumo esclusivo di questo alimento, accompagnato soltanto da frutta, per tutta la durata del trattamento, di circa 14 giorni.
Altre versioni più permissive, invece, integrano altri alimenti, come yogurt, carne o pesce.
La perdita di peso, anche in questo caso principalmente di acqua e massa magra, è molto elevata, stimata attorno agli 8 kg, questa dieta è normalmente consigliata alle persone in grave sovrappeso.
Si tratta di una dieta totalmente negativa. Il consumo quasi esclusivo di carboidrati la rende una vera e propria sofferenza e compromette notevolmente l’efficienza muscolare. Quello che viene trasmesso, quindi, non è un corretto regime alimentare da seguire nel tempo ma una ricetta punitiva per una drastica riduzione di peso. Rimarchiamo: peso, non massa grassa.

Leggi qui tutte le altre diete