Dieta Dukan

Con questa serie di post, vediamo di illustrare le caratteristiche delle diete più famose al mondo, cercando di individuare i pro e i contro di ognuna di esse.
La dieta Dukan è certamente una delle diete più alla moda degli ultimi anni.
E’ stata messa a punto nel 2000, dal medico francese Pierre Dukan, e ha acquisito molta fama grazie ad una enorme campagna di marketing.
La dieta si compone di tre fasi principali: una prima fase di attacco, una fase detta di crociera ed una fase di consolidamento.
La fase di attacco ha una durata variabile tra i tre e i dieci giorni e prevede il consumo esclusivo di 72 alimenti composti da proteine pure (pesce, uova, carne e latticini a basso contenuto di grassi, etc.).
La fase di crociera ha una durata variabile determinata dal numero di kg che si intende perdere, considerando che la dieta prevede una perdita di circa un chilo per settimana, e prevede l’alternarsi di giorni a base di proteine pure a giorni nei quali le proteine sono accompagnate da verdure, scelte in un elenco di 28 tipi diversi.
La fase di consolidamento, che dura dieci giorni per ogni kg perso, prevede la reintroduzione di due pasti liberi in cui possono essere consumati alimenti di piacere.
A queste tre fasi segue il mantenimento dei risultati conseguiti. Le regole sono poche e semplici:

    • fare attività fisica
    • scegliere un giorno a settimana di proteine pure
    • consumare tre cucchiai al giorno di crusca d’avena

Si tratta assolutamente di una dieta sbilanciata e, quindi, pericolosa soprattutto per chi soffre di pressione alta e di cardiopatie in generale.
Come tutte le diete iperproteiche, la dieta Dukan permette di perdere peso in poco tempo ma, da studi effettuati, circa l’80% delle persone riprende il proprio peso entro un anno.
Pierre Dukan nel 2011 è stato radiato dall’ordine dei medici (leggi l’articolo del Corriere)

Leggi qui tutte le altre diete