Spaghettini gamberi, basilico e mandorle

Si sa che sono un tifoso della cosiddetta cucina Mediterranea. Per la pasta mi piace impastare le farine di grani antichi. Farine della tradizione, macinate a pietra, che derivano da grani di vari cereali che erano stati abbandonati e sostituiti dai grani moderni, che sono più facili da coltivare, che hanno rese maggiori, ma che hanno perso gran parte del profumo e del gusto originario.

Questa è una delle ricette che maggiormente incarnano la tradizione.

In questo piatto sono raccolti molti profumi della nostra penisola, il basilico, erba di eccellenza delle nostre estati, le mandorle e l’immancabile olio EVO.

Ovviamente, se non si vuole lavorare di mattarello, è necessario possedere una macchina per fare gli spaghetti, ma ormai è un attrezzo che si trova ovunque ed è alla portata di tutti.

Questo piatto apporta una buona quantità di sostanze nutrienti come proteine, grassi buoni, vitamine e minerali. La frutta secca e in particolare le mandorle fanno parte della dieta mediterranea, contengono proteine e buon apporto di aminoacidi.

Non per nulla viene consigliato di consumare almeno 20 grammi di frutta secca al giorno perché apportano una buona quantità di acidi grassi monoinsaturi, polinsaturi e basso contenuto di acidi grassi saturi.

Anche l”olio d’oliva extravergine ha un buon equilibrio tra acidi grassi polinsaturi e monoinsaturi. È un antiossidante e aiuta a prevenire le malattie cardiovascolari.

Per questi spaghettini all’uovo ho usato la farina di grani antichi fvg e canapa, con gamberi e una emulsione di basilico e mandorle.

Grani Antichi FVG è una Società Cooperativa Agricola, che ha riscoperto un metodo di coltivazione rispettoso per l’ambiente e per il consumatore. Si tratta di prodotti sani, biologici, coltivati senza l’utilizzo di fertilizzanti e di pesticidi, macinati in mulini a pietra a basso numero di giri. Una volta scoperti i loro prodotti me ne sono innamorato.

Ma veniamo alla ricetta

INGREDIENTI
Dosi per 4 persone

Code di gambero 16 pezzi
Olio EVO 100 gr
Mandorle sgusciate 20 gr
Basilico 60 gr
Spicchio d’aglio
Acqua di cottura

PROCEDIMENTO

Per la pasta:

Farina Tipo 2 Grani Antichi FVG (potete usare anche una Senatore Cappelli integrale) 300 gr
Uova 1 intero e 2 tuorli
Sale un pizzico
Olio EVO 1 cucchiaino
Acqua q.b.

Per l’emulsione:

Lavare delicatamente le foglie di basilico, asciugarle molto bene con carta assorbente da cucina
Mettere nel boccale le mandorle, il basilico e l’olio, con un pizzico di sale e frullare con un minipimer fino a ottenere una salsa omogenea.

Per i gamberi:

In una padella tre cucchiai d’olio, e far rosolare uno spicchio d’aglio
Togliere l’aglio, aggiungere i gamberi, rosolarli e sfumarli con un po’ di vino bianco

Cuocere la pasta, scolarla e versarla nella padella dei gamberi, aggiungere un mestolino di acqua di cottura e inserire l’emulsione e amalgamare il tutto.

 

Please follow and like us:
error